Chiavi L'automazione della sicurezza

Previsioni sul futuro

Server on fire
Ignora collegamenti di navigazioneHome > L'automazione della sicurezza > L’età dell’informazione > Previsioni sul futuro venerdì 14 dicembre 2018
Ignora collegamenti di navigazione

Qual è la situazione attuale? Ci sono alcune idee, al limite della fantascienza, che nel corso del nostro secolo potranno rinforzare o compromettere la riservatezza delle attuali comunicazioni.
L’unico passo avanti teorico che sia dato immaginare per violare l’RSA è un nuovo metodo matematico per la scoperta della chiave privata, ovvero una funzione per la scomposizione di un numero in fattori primi.
Da secoli i matematici si sono occupati di questo problema, senza peraltro riuscire a fare dei sostanziali passi in avanti. Non si può affatto escludere che le leggi della matematica vietino l’esistenza di una vera scorciatoia.
Essendoci poche speranze di un deciso passo in avanti teorico, i decrittatori sono stati costretti a puntare su innovazioni di carattere tecnico, per trovare una tecnologia che esegua le operazioni in maniera più rapida, ovvero miliardi di volte più veloci di quelli attuali: i computer quantistici.
E’ comunque indubbio che la realizzazione di un computer quantistico o la decrittazione dell’RSA metterebbero in ginocchio l’economia mondiale e la sicurezza globale. A meno che nel frattempo i crittografi non riescano a compiere un miracolo tecnologico che va nell’opposta direzione.
Simone Testa - www.monci.it